Celebrata nel Regno Unito la prima settimana dedicata al gioco responsabile

Dal 12 al 18 ottobre scorso, nel Regno Unito, è stata celebrata la prima Responsible Gambling Week, dedicata al gioco responsabile che ha visto il coinvolgimento dell’intero settore dei giochi.

L’iniziativa promossa dal Gruppo Industriale per il Gioco Responsabile, ha raccolto intorno a sé tutti i settori dell’industria del gioco d’azzardo del paese: operatori di Awp, bingo, bookmakers, casinò e rappresentanti del gaming online. Oltre 10mila location di gioco, siti web e più di 121 mila dipendenti hanno preso parte alla più grande ed importante campagna di responsabilità sociale del settore.

Lo scopo principale dell’evento è stato quello di diffondere un messaggio di sensibilizzazione e diffusione del concetto di gioco responsabile nel paese, garantendo aiuto e sostegno a chi cade nella rete della dipendenza.

L’impegno pubblico sia una delle dodici azioni prioritarie individuate nella strategia nazionale di gioco responsabile. Dobbiamo imparare dall’esperienza dei consumatori e delle loro famiglie e utilizzare questo per rendere il gioco più sicuro. Per questo accolgo con favore l’iniziativa mirata alla creazione di una settimana ufficiale dedicata alla prevenzione, che sia in grado di diffondere la cultura del gioco responsabile nel Paese”, ha dichiarato Christopher Kelly, presidente della Commissione per le strategie di gioco d’azzardo responsabile.

Le consultazioni della Gambling Commission

Durante lo svolgimento della settimana di gioco responsabile, la Gambling Commission ha avviato, al contempo, una campagna di comunicazione attraverso la quale si è proposta di raccogliere le opinioni degli stakeholder: imprese del gioco, autorità competenti e consumatori. La trasparenza e la comunicazione sono due aspetti rilevanti per il settore del gioco britannico.

Le opinioni delle persone sono molto importanti per noi. Ecco perché, lo scorso anno, abbiamo effettuato un sondaggio in cui abbiamo chiesto alle parti interessate cosa pensano degli strumenti che usiamo per comunicare. Un certo numero di persone ha spiegato che il nostro sito web risulta difficile da navigare, alcuni hanno detto che era troppo pesante nei contenuti e altri che avrebbe bisogno di una modernizzazione. Di conseguenza abbiamo condotto una revisione completa. Abbiamo reso più facile comprendere il contenuto – sottolineando l’importanza dell’introduzione inglese e cambiato la navigazione in modo che fosse più adatto ai vari soggetti interessati” ha spiegato Tim Miller, direttore esecutivo della Commissione.

Ha poi aggiunto che le modifiche apportate nel sito della Gambling Commission hanno visto l’introduzione di nuove sezioni per i consumatori, gli operatori e le autorità di concessione delle licenze. e che altre modifiche verranno inserite nei prossimi mesi.

In riferimento alle consultazioni ha spiegato che si sta pensando ad un nuovo modo per costruirle allo scopo di renderle più chiare e più facili da rispondere.

Alcuni di voi ci hanno anche comunicato che le nostre consultazioni pubbliche hanno variato troppo in termini di stile, contenuto e qualità. E questo è qualcosa che stiamo migliorando – stiamo rivedendo il modo in cui costruiamo le consultazioni affinché siano più chiare e più facili da rispondere. Altri hanno segnalato il fatto che rispondere alle consultazioni è stato intenso per il lavoro e per questo vorrebbe essere avvisato da chi è all’orizzonte. Di conseguenza, abbiamo ora lanciato un nuovo calendario di consultazioni. Questo sarà aggiornato regolarmente e comunicato attraverso il nostro bollettino elettronico biennale e attraverso i nostri canali social media … e speriamo che aiuterà tutti a pianificare il proprio intervento”.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *