About me

 

Gaspare Armato a Villa de Leyva, Colombia, studiando i MuiscaBenvenuto in babilonia61, un sito dedicato alla Storia moderna con escursioni nei secoli precedenti e successivi, un sito online oramai da 8 anni, aggiornato più volte a settimana, che tratta inoltre argomenti correlati.

Sono Gaspare Armato, blogger che ha fatto della passione per la storia il proprio lavoro divulgativo.

babilonia61 nasce sulla piattaforma Virgilio nel 2005, poi passa su Splinder l’anno dopo, per approdare prima in wordpress.com (2007) e poi in wordpress.org, un cammino che mi ha permesso condividere centinaia di articoli dedicati allo studio di particolari aspetti dell’epoca moderna, quell’epoca che va dalla fine del XV secolo agli inizi del XIX.

Per contattarmi, email: babilonia61@babilonia61.com

Nel trascorso di 30 anni, oltre a viaggiare come nomade,  ho scritto qualcosa. Di seguito le mie pubblicazioni:

Epistemi, Albatros editrice, Roma, 1983.
41 mesi di guerra, Edizioni Mazzotta, Trapani, 1983.
Ex novo epistemi, A. Lalli editore, Poggibonsi, 1984.
Piante mediterranee per giardini, Edagricole, Bologna, 1986.
I giardini al mare, Edagricole, Bologna, 1990.
Charlette, Itinerario di un amore, Edizioni Mazzotta, Trapani, 1990.
Piante esotiche per climi miti, in Speciale Giardini, Zanfi editori, Modena, 1991.
Passeggiando per la storia, dal 1200 al 1800, Lulu, Usa, 2007.
Appunti della storia, Autorinediti, Napoli, 2008.
La storia nell’arte, Il Papyrus miniedizioni, Pistoia, 2009.
Dal codice al libro stampato, Lulu, UK, 2009 (con A. Miglietta).
Il senso storico del flâneur, Autorinediti, Napoli, 2011.
Viaggiare guadagnare navigare. Esperienze di un nomade digitale, Bogotà, 2013.
Il libro, l’incunabolo del XV sec. L’invenzione che ha accelerato il mondo, Medellin, 2013.
Elementi di storia moderna, Lima, 2014.

Se poi desideri andare in biblioteca a sbirciare, ecco dove trovi i miei libri cartacei, e »»»qua.

Nell’era dei social network, babilonia61 non poteva mancare e approfittare per essere presente su facebook, twitter, google+, pinterest, mezzi per condividere quegli avvenimenti dell’età moderna che ancora oggi, in un modo o nell’altro, ci appartengono e condizionano il nostro presente.

E non per ultimo: un invito a iscriverti alla Newsletter, sia per tenerti informato dei nuovi articoli, sia delle più recenti pubblicazioni, sia per partecipare attivamente in un gruppo che ama la cultura, ama la Storia, ama la conoscenza il sapere, ama la lettura.

Grazie!

YouTube Preview Image

♦♦♦♦♦

Iscriviti alla babilonia61 Newsletter per ricevere gli aggiornamenti:

  22 Responses to “About me”

  1. Mi piacerebbe poter ospitare i suoi lavori su Lib(e)ro (www.liberolibro.it), un sito che curo con enorme passione.
    Katia

  2. Katia: grazie per la tua visita. Dimmi, per favore, come posso esserti utile. In ogni modo verrò a trovarti nel tuo blog. Buona giornata.

  3. Ho appena terminato la lunga ma instancabile passeggiata, attraverso sette secoli di Storia, che hai voluto offrire ai tuoi lettori, visitando luoghi d’Europa e d’Italia ed incontrando personaggi illustri o meno noti ma altresì degni d’essere conosciuti . Un libro che stimola l’approfondimento. L’ho trovato molto interessante e l’ho letto con molto piacere.
    Grazie per scrivere.
    Stefi

  4. Stefi: grazie di cuore. Quel libro nacque come fosse un gioco, un gioco che migliorerà, spero, nei prossimi anni. Un abbraccio, forte.

  5. Se “Passeggiando per la Storia” nacque come un gioco, dopo aver letto “Appunti della Storia” mi verrebbe da considerare che hai imparato a giocare molto bene! :-)
    Le deliziose ma pur sempre interessanti interviste, integrano in modo ancor più accattivante il precedente volume. Senza nulla togliere alle altre, forse, quella di Victor Hugo è quella che più mi ha colpito.
    Sono impaziente di leggere la nuova uscita!
    Ciao
    Stefi

  6. Stefi: grazie. Sono all’estero per studi, al rientro ti contatto. Un abbraccio.

  7. vorrei acquistare la storia dell’arte. ti prego di dirmi come fare.
    pensa un po': più volte mi avevi dato prova della tua cultura di botanico, ma non mi sarei immaginato la scrittura di quelle opere: complimenti davvero
    sei un fenomeno

  8. Paolo: quei tre libri di botanica sono opere giovanili, altri tempi, altri studi universitari, altri interessi, interessi che hanno formato il mio umile sapere. Grazie, ti mando una mail per informazioni su La storia nell’arte. Un caro saluto.

  9. Ciao Rino, sono capitato per caso sul tuo blog…
    che meraviglia, un blog di “Storia”; parlare del passato per capire il presente, usando le meraviglie della tecnologia attuale e del web 2.0
    Complimenti, passerò ancora da te.

    Ciao

    Roberto

  10. Roberto: grazie per passare, sono lusingato della tua visita. Verrò a sbirciare il tuo blog. Una felice giornata.

  11. Tenere un libro fra le mani, sfogliarlo, leggerlo, riporlo o ricercarlo nella libreria rappresentano gesti comuni… dopo aver letto il vostro “Dal codice al libro stampato” confesso di aver conseguito maggior consapevolezza di questo gesto, leggendo il lungo percorso storico che ha permesso ad un libro di giungere nelle mie mani e alla mia attenzione.
    Un grazie a te e ad Alessio per aver realizzato, armonicamente a quattro mani, un saggio chiaro e fruibile che concentra e rende disponibile un’accurata ricerca storica sul tema.
    Un caro saluto ad entrambi.
    Stefi

  12. Stefi: è un grande piacere per noi sapere che il libro ti sia piaciuto, giacché ti sappiamo attenta e precisa lettrice. Abbiamo cercato di riassumere in 300 pagine secoli e secoli di sviluppo del libro, del suo continuum, cercando di dare quanto più possibile un’informazione chiara e attualizzata, accessibile anche ai non addetti al lavoro. Grazie ancora, buona serata.

  13. Sul finire dell’anno mi trovo a scoprire questo interessantissimo blog che tratta di storia di cui ho trovato traccia nel blog di amalteo. Complimenti! Già mi pregusto la lettura dei vecchi articoli.
    Vorrei acquistare ‘La storia nell’arte’. Sai se nelle librerie della tua città (che è anche la mia) è facilmente reperibile?
    Grazie in anticipo per l’informazione.
    Un saluto.
    Stefano

  14. Stefano: benvenuto e grazie per commentare. Il libro non è stato più ristampato, però, se desideri, puoi scaricare il pdf tramite questo link: qua. Buona serata e un felice 2010. A presto leggerci.

  15. ops… il link a lulu.com mi dice che ‘La storia nell’arte’ non è più disponibile. Vedo però che è nel catalogo della biblioteca (San Giorgio). Proverò a cercarlo lì.
    Grazie e un saluto.

  16. sto scrivendo una tesi sulle donne e la religione durante e dopo il concilio di trento potresti aiutarmi per caso…dove posso trovare il materiale?grazie e scusa il disturbo

    • Roberta: il primo passo sarebbe iniziare la ricerca nella biblioteca di Trento e dintorni ( http://www.bibcom.trento.it/ ), magari trovi testi fuori commercio che ti aiuteranno. Ricordati che anche un piccolo libro, per quanto insignificante per la tua tesi, possiede una bibliografia da leggere e consultare con immensa cura. Ti elenco tre testi generici da cui partire:

      – Prosperi Adriano, Il Concilio di Trento: una introduzione storica, Einaudi, 2001.
      – Jedin Hubert, Il Concilio di Trento. Vol. 4/2: Il terzo periodo e la conclusione. Superamento della crisi, Morcelliana, 2010.
      – Sforza Pallavicino, Storia del Concilio di Trento ed altri scritti, Utet, 1968.

      In questo momento mi sfugge se esistano libri che abbiano trattato l’argomento che tu richiedi. In ogni modo consulta anche, tramite la rete, le varie biblioteche e archivi di stato, per es.:
      http://www.archivi.beniculturali.it/UCBAWEB/home.html
      http://www.iccu.sbn.it/genera.jsp?s=5&l=it

      Buona ricerca.

  17. Gentilissimo,

    ha un blog incredibile e utilissimo!
    Un consiglio che esula un pò dal tutto. Dovrei iniziare una esperienza di marketing culturale…Avrebbe qualche consiglio da darmi?
    Grazie,
    Fabio

  18. Fabio: grazie per commentare. Qualcuno dice che un blog è come un muscolo, affinché funzioni bene bisogna praticare tutti i giorni, ancor più, a mio avviso, se si tratta di cultura. Se deve affrontare argomenti di un certo rilievo, è bene conoscere ciò che si scrive, essere più o meno esperti, aggiornati, preparati. Un buon italiano aiuta, così come una corretta esposizione con principio svolgimento fine, magari post non troppo lunghi: le persone si intrattengono poco su quelli chilometrici. Le immagini appropriate al tema sono importanti, specialmente quando devono illustrare dettagli e particolari.
    L’essenziale di tutto è la passione, una passione coinvolgente, costante, forte, piena di entusiasmo.
    Inizi, non pensi ad altro, provi, si segni un obiettivo e lo raggiunga… il resto verrà da solo, e con l’esperienza.
    Buona giornata.

  19. Sono in possesso di una monete di Enrico VIII d’Inghilterra sarebbe la prima foto che ho trovato nella pagina riguardante lui volevo sapere se era rara e un potenziale valore economico ,Sei stato di grande aiuto grazie nessuno mi sapeva dare spiegazioni a riguardo

  20. Ciao Gaspare, a proposito delle Cronache di Norimberga … è l’incunabolo che si trova alla Biblioteca reale di Torino ?

    • Ciao Sonia, ti confesso che non so se a Torino ne hanno una copia, so solo che delle stimate 1400-1500 in latino e 700-1000 in tedesco impresse al tempo, si crede siano rimaste 600-700 fra in latino e in tedesco, sparse in tutto il mondo, addirittura una in Santiago del Cile e un’altra in Colombia. Buona giornata.

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>